• NUOVI PRODOTTI DAL NEGOZIO
  • SCI, ATTIVITA' TERMALI, ESCURSIONI, VIAGGI
  • RIFLESSIONI E PENSIERI         by Betullasport
 
L'Emilia Romagna per ora è fortunata e le nuove regole ci consentono si svolgere diverse attività.  Stanti le attuali limitazioni, rimangono aperte e accessibili tutte le Attività all'aperto e quelle che sono in programma.
Il negozio si è attrezzato per offrire un assortimento di prodotti importante per i regali di Natale, per il Freddo che sta arrivando, per il Tempo libero e  tutti gli Sport  ancora praticabili.
 
Giacche e abbigliamento per neve e acqua, colli caldi e altre protezioni, tutte le calzature impermeabili, e tutto per contrastare il freddo. Capi caldi  per la salute ed il benessere, per i Bambini che vanno a scuola e per i Nonni e i Genitori che li accompagnano, per gli Scout e gli Escursionisti, per gli Alpinisti, per i Viaggiatori,  per i Cacciatori e per chi affronta i climi artici.
Centinaia di articoli  con una  scelta importante nelle taglie, nei colori e nelle tipologie legate all'uso e al gusto.
Articoli da regalo utili e originali.
Con Montagnavventura si viaggia e ci si muove in sicurezza e nel rispetto degli altri.
Basterà un corridoio stradale per raggiungere rapidamente l'Austria delle Terme e delle Escursioni,  e quella dello Sci, delle Piste e della neve di Natale per Ragazzi e Adulti.
Scegliamo l'Austria perchè le cose sono più ordinate, le regole più certe, i turisti più radi, le opportunità migliori, le piste più larghe e la gente più accogliente verso i turisti.
Faremo le ciaspolate, qualche domenica di sci, i weekend di Sci e Terme durante tutto l'inverno, il Viaggio d'inverno in Slovacchia e Polonia nella seconda metà di febbraio, il Viaggio in Grecia dal 1 al 12 maggio e, da metà di giugno fino a settembre porteremo i nostri piccoli gruppi di amanti del mare nel sud della sardegna a cercare le spiagge e coste più belle.
Se ci impediranno di varcare le frontiere   verso l'europa, organizzeremo altri   viaggi dentro ai nostri confini alla ricerca della Bellezza e di quella Saggezza di cui i nostri avi erano colmi e che sembra ormai perduta o dimenticata dentro le spire di un tempo passato.
 
 
MICO SPORT
 
 
LURBEL FAZ
 
 
BUFF DRYFLX
 
 
 
La Sicurezza per noi
  • Sanificazione degli ambienti e degli strumenti,
  • distanziamento, mascherine, disinfezione delle mani,
  • scelta dei luoghi più belli dove il turismo è più rarefatto,
  • gestione di piccoli gruppi di escursione, ciaspole e  terme,
  • gestione di piccoli gruppi dello sci e della scuola sci,
  • sospensione temporanea delle cene di fine attività.
 
 
LE NOVITA' ASSOLUTE - INVERNO 2020-21
 
COLUMBIA THREE FORKS BLACK DOT JACKET -  Tecnologia Omni-Heat 3D: il Columbia Omni-Heat Black Dot, dispone di diverse tasche per contenere tutto il necessario. Tecnologia calda e traspirante per regolare la temperatura corporea attraverso dei piccoli punti metallici che riflettono e trattengono il calore naturale del corpo. Altamente traspirante, riduce la necessità di applicare strati spessi ed elimina l'umidità mantenendoti comodo ed asciutto.  Caratteristiche: - Omni-Heat 3D - Omni-Heat Black Dot - Omni-Heat Thermarator
INTIMO DONNA KARI TRAA IN LANA MERINOS
 
 
 
 
 
Regatta Volter Shield II - Walking Jacket riscaldata - Giacca Isotex 10.000 riscaldata con zone di riscaldamento in rame ricaricabili.
Il guscio in tessuto ad alte prestazioni Isotex 10.000 impermeabile / traspirante con cuciture sigillate e una finitura DWR (Durable Water Repellent) per una protezione in qualsiasi condizione atmosferica. I Pannelli sottili interni regolano la temperatura per mantenere il calore del nucleo corporeo. L'isolamento Thermoguard ad alto calore e basso ingombro protegge ulteriormente. Grazie alla struttura del filo, la giacca può essere compressa facilmente ed è lavabile in lavatrice.
INTIMO COLUMBIA PER LO SPORT E  IL FREDDO INVERNALE
 
 
 
 
 
 
IL NUOVO PROGRAMMA 2020-2021
DALL'AUTUNNO AL CAPODANNO
La voglia di partire in sicurezza e serenità
 
 
04–08 dicembre 2020       
   Weekend in Austria dove c'è più Neve
SCI PER GLI SPORTIVI - ESCURSIONI E TERME PER  TUTTI
DECIDEREMO DOVE E COME PARTIRE 4 GIORNI PRIMA 
 Tirolwest (Serfaus-Fiss-Ladis, Ischgl, Kaunertal, Pitztal, S.Anton)
Salisburghese (Flachau-Zauchensee, Schladmig, BadGastein-, Wagrain)
Tirolo e Ostirol (Skiwelt, Kitzbuel, Lienz, Molltaler gletcher, Matrei)
 
Il WEEKEND del “PONTE DELL'IMMACOLATA”, è il più difficile da scegliere e organizzare per via dell'innevamento, ci riserviamo quindi di scegliere la sede di questa splendida vacanza nei 10 gg precedenti la partenza. Questa formula si è rivelata sempre vincente e ogni anno riusciamo a sciare su centinaia di KM di piste con pochissima gente.
N.B. Per le persone che non sciano, un accompagnatore organizzerà gite, escursioni e un programma termale di prevenzione alle malattie di stagione fra cui anche il temuto Covid19 rafforzando il sistema immunitario e disintossicando l'organismo attraverso il movimento e la sudorazione, la stimolazione degli organi interni attraverso un'azione cutanea: piscine calde, saune, idromassaggi e massaggi nelle splendide Terme Austriache.
 
Quota straordinaria comprensiva di soggiorno a mezza pensione per 4 gg. in Hotel*** in camere da 2/3 letti (1 gg bed and breakfast + 3gg HP) + attività organizzate + sci accompagnato + viaggio A/R e spostamenti ... € 430,00 . Solo Hotel*** senza Viaggio e spostamenti € 290,00. Sconti per bambini e ragazzi Iscrizioni da lunedì 30 novembre-prenotazioni telefoniche da subito
IMPORTANTE! In caso di annullamento del viaggio per Covid le caparre e le quote di partecipazione versate saranno interamente restituite
 
 
Settimana Bianca di Capodanno Sci, Escursioni e Terme nel Salisburghese 26 dicembre - 01 gennaio 2021 
DECIDEREMO DOVE E COME PARTIRE il 30 NOVEMBRE
La Settimana di Capodanno ci porterà nella montagna del Salisburghese a pochi km da Flachau. Per gli sciatori questo è uno dei paradisi dello sci mondiale, con un comprensorio di oltre 900 km di piste. E' un'attività rivolta a tutti coloro che vogliono trascorrere una vacanza invernale in montagna, in un'ambiente molto meno trafficato delle pur belle stazioni italiane, con la possibilità di sciare, camminare, visitare belle città e rilassarsi nelle più belle terme d'Europa.
L' Hotel Hutter**** è un ottimo punto di partenza per qualsiasi attività. Il programma della vacanza prevede lo SCI ALPINO con maestri ed istruttori, lo SCI NORDICO praticato individualmente e altre attività di ESCURSIONI, TURISMO e TERME per chi vuole trascorrere una settimana di attività fisica alternata al relax assoluto delle terme.
 
Per quanto riguarda lo sci, i nostri maestri e le guide alpine sono a disposizione alla mattina per i ragazzi/e e al pomeriggio per gli adulti.
 
Per quanto riguarda le escursioni, un personal trainer, organizzerà gite, escursioni e un programma termale di prevenzione delle malattie di stagione fra cui anche il temuto Covid19, rafforzando il sistema immunitario e disintossicando l'organismo attraverso il movimento e la sudorazione, la stimolazione degli organi interni attraverso la pelle: piscine calde, saune, idromassaggi e massaggi nelle splendide Terme Austriache.
 
La quota è di € 495,00 per gli adulti; di € 290,00 per i ragazzi 05 - 06 anni , € 395,00 per i bambini 07- 12 anni € 415,00 per i bambini 13- 15 anni in camera con i genitori, e comprende: Soggiorno ½ pensione per 6 gg. in Hotel Hutter in camere da 2/4 letti + cenone di S. Silvestro + sci accompagnato e avviamento allo sci con Animatori e Maestri. Attività di escursioni e terme per quelli che non sciano. Supplemento camera singola ... € 120,00 . Viaggio A/R in minibus con max. 6 persone a bordo (facoltativo) ..... € 140,00       Iscrizioni dal 30 novembre fino ad esaurimento dei posti - prenotazioni telefoniche da subito
 
IMPORTANTE! In caso di annullamento del viaggio per Covid le caparre ele quote di partecipazione versate saranno interamente restituite
 
 
SETTIMANA BIANCA della Befana. 02 - 06 gennaio 2021 SCI per RAGAZZE/I, sportivi e famiglie
DECIDEREMO DOVE E COME PARTIRE IL 30 NOVEMBRE
 
Nonostante  il Covid19 non ci dia tregua, abbiamo deciso di continuare comunque le nostre attività invernali per i ragazzi e le ragazze che vogliono avvicinarsi alla montagna e allo sci. Come sempre abbiamo scelto la più bella stazione di sci della Carinzia e abbiamo costruito un'attività “sicura” nella quale dai 10/12 anni in su ragazzi/e possono venire da soli o con la famiglia e sono sempre seguiti da maestri, guide e accompagnatori. Anche gli adulti possono partecipare alle stesse condizioni dei ragazzi.
 
Lo SPORTHOTELLAITNER è un grande Albergo per i Giovani situato a 300 metri dagli impianti da sci di Tropolach. Dispone di camere di varie dimensioni dotate di pluriservizi indipendenti. Nella struttura ci sono campi sportivi coperti, 14 diverse sale da pranzo, due grandi sale dotate di discoteca e videoproiezioni per cui è abbastanza agevole mantenere il distanziamento anche al di fuori dello sci. L’Hotel è frequentato da giovani, famiglie e sportivi che non si mischiano mai fra di loro. La giornata inizia alle 07.30 ogni giorno con sveglia e colazione. Alle 9,00 si sale con gli impianti da sci sino a quota 1.900 per la scuola di sci con i maestri fino alle 12,30. Segue un pranzo veloce in baita con un costo di circa 12 euro a testa e alle 13.30 scuola di sci sino alle 15,30/16,00 per poi ritornare tutti in Albergo. Il pomeriggio prosegue con attività sportive e giochi sulla neve. Alle 19,00 la cena e alle 20,30 attività di vario genere: videoproiezioni, arrampicata sportiva, giochi, pingpong, ecc...
 
Quota: cinque giorni/quattro notti allo JugendSportHotellaitner in camere con bagno a mezza pensione + Viaggio A/R e spostamenti in Minibus con portata ridotta come da disposizioni Covid19 + Scuola di sci e assistenza di animatori a tempo pieno + skipass x 4 gg. + 1 ingresso alla Piscina di Kotschach. Per ragazzi 10 –13,9 anni ..€ 470,00. Per ragazzi 14-18 anni ... € 510,00. Per ragazzi 19-23 anni € 540,00. Partenza ore 07,00 del 1° gg. Rientro alle 20,30 dell'ultimo giorno. Per gli Adulti con Hotel a 1/2 pensione + Centro benessere... € 230,00. Viaggio A/R ... € 110,00                        Iscrizioni dal 30 novembre in poi
IMPORTANTE! In caso di annullamento del viaggio per Covid le caparre e le quote di partecipazione versate saranno interamente restituite
 
 
 Appuntamenti e Programmi da confermare:
28 - 31 gennaio 2021   WEEKEND IN AUSTRIA DOVE C'E' PIU' NEVE + TERME
13 - 25 febbraio   VIAGGIO D'INVERNO - La SLOVACCHIA e La POLONIA
11 - 14 marzo   WEEKEND IN AUSTRIA DOVE C'E' PIU' NEVE + TERME
15 - 18 aprile    WEEKEND IN AUSTRIA SUI GHIACCIAI DEL TIROLO + TERME
30 aprile - 11 maggio    VIAGGIO DI PRIMAVERA IN GRECIA
 
N.B. Se sarà possibile organizzeremo anche le domeniche sulla neve e le ciaspolate ed il programma uscirà nel mese di dicembre.
 
IMPORTANTE! In caso di annullamento del viaggio per Covid le caparre e le quote di partecipazione versate saranno interamente restituite
 
ASD Montagnavventura (associazione naturalistica e sportiva di promozione sociale) c/o La Betulla sport tel 0542 628396 - 3336813899
 
 
 
L’e-commerce è nemico dell’ambiente?
Estratto da un articolo di Fabiola De Simone sul Sito " duegradi ilclima della terra "
 Quanto è bello poter scegliere tra un’infinità di prodotti, direttamente dal nostro divano, e con un click riceverlo direttamente a casa? Magari il giorno dopo, senza stancarci, sprecare energie, e probabilmente spendendo anche meno? Ma, vi siete mai chiesti se questa apparente convenienza possa avere delle ripercussioni di breve e di lungo periodo non soltanto in termini economici e sociali, ma anche ambientali?
 
Il digitale ha stravolto le nostre vite, incluso il nostro modo di fare acquisti. L’avvento dell’e-commerce (commercio elettronico) – termine con cui si intende la compravendita di prodotti e servizi attraverso canali informatici – è stato accolto da gran parte dei consumatori e ha avuto importanti ricadute positive sul fatturato delle aziende che lo utilizzano.
Si tratta di un fenomeno in costante crescita e, pertanto, i possibili effetti collaterali non devono essere sottovalutati.
È più vantaggioso, in termini di emissioni, acquistare online o recarsi presso il punto vendita più vicino? La risposta a questa domanda non è univoca. In teoria, l’e-commerce non è, di per sé, più inquinante del commercio offline tradizionale anzi, acquistare online è sembrato sin da subito un buon modo per ridurre l’inquinamento provocato dallo spostamento autonomo di milioni di consumatori.
In pratica però, l’impronta ecologica di quest’ultimo dipende da diverse variabili. Secondo Fabio Iraldo, docente all’Istituto di Management della Scuola Sant’Anna di Pisa, ad esempio, in termini ambientali comprare online conviene quando il cliente per recarsi al punto vendita deve percorrere una distanza significativa (si stima più di 15 km). Insomma, se il negozio fisico serve una clientela che si trova all’interno di un raggio di 15 km, sostituirlo con il negozio online è un danno in termini ambientali. Ma ci sono tanti altri fattori che possono rendere l’e-commerce poco sostenibile.
Uno dei primi meccanismi poco sostenibili legati all’e-commerce è quello della consegna veloce o “istantanea”, possibilità introdotta dai grandi colossi, primo tra tutti Amazon con Amazon Prime, per attirare la clientela e battere la concorrenza. Per l’acquisto di molti prodotti, il consumatore ha cioè la possibilità di usufruire di un servizio a pagamento che permette di ricevere la merce acquistata in un solo giorno.
Secondo Josue Velazquez-Martinez, docente di logistica sostenibile al MIT di Boston, la consegna veloce richiede un dispendio di energia 3 volte maggiore rispetto alla consegna tradizionale perchè, per riuscire a consegnare in un giorno, non può essere più un solo corriere a consegnare in una volta sola più pacchi in posti diversi, ma ci sarà la necessità di più corrieri che fanno consegne in posti diversi. E come sappiamo, più mezzi e più traffico in città si traducono in più emissioni.
Anche restituire la merce ci costa il doppio in termini climatici.
Secondo i dati raccolti da PresaDiretta, i resi sono aumentati del 66% tra il 2010 e il 2015, e i soli resi di Zalando (società tedesca di e-commerce specializzata nel settore dell’abbigliamento) equivalgono circa al 50% dei prodotti ordinati. Ciò vuol dire che, su 140 milioni di ordini effettuati su Zalando in tutto il mondo, 70 milioni di pacchi sono stati trasportati avanti e indietro, con il relativo raddoppio di CO2 nell’atmosfera.
Ma dove finiscono i prodotti restituiti o semplicemente non venduti? Secondo le testimonianze raccolte nell’inchiesta di Manitese sulla distruzione di massa dei beni invenduti in Amazon, in Italia il gigante del commercio online distrugge fino a 100 mila prodotti nuovi al mese. Non siamo riusciti a reperire dati ufficiali, ma se le cose stessero effettivamente così staremmo parlando di un impatto ambientale enorme.
Si pensi che distruggere 100 televisori nuovi invenduti equivarrebbe a viaggiare inutilmente da Milano a Pechino per ben 54 volte, con le relative emissioni di CO2. Il tutto in maniera perfettamente legale. Notizie simili arrivano anche dai nostri cugini d’Oltralpe: secondo un’inchiesta dell’emittente francese Capital, Amazon avrebbe distrutto in Francia circa 3,2 milioni di oggetti nuovi nel 2018.
Quella del packaging (imballaggio) risulta essere un’altra problematica importante. Secondo Corepla, il consorzio per il riciclo degli imballaggi di plastica, l’e-commerce ha rappresentato il 15% del totale della plastica immessa al consumo nel 2016 (un aumento del +200% in dieci anni).
Inoltre, considerando la difficoltà con cui si riciclano le diverse parti dell’imballaggio, perché composto da materiali diversi, il pacco ordinato online può arrivare a causare l’emissione di 180 kg di CO2, rispetto agli 11 kg della busta tradizionale presa in negozio.
La maggior parte delle consegne in Italia avviene su gomma, con veicoli vecchi ed inquinanti. Inoltre, aumenta il trasporto merci in aereo (secondo l’International Air Transport Association, la domanda globale è aumentata del 5% nel 2018), mezzo altamente più impattante rispetto alle navi o, meglio, ai treni.
 
Considerazioni e Raccomandazioni Ecologiche
In attesa che la materia venga meglio regolamentata dai governi e che le aziende agiscano per diventare più “green”, noi tutti abbiamo un grande potere in quanto consumatori:
  • aspettare qualche giorno in più per una consegna,
  • ordinare meno online se esistono negozi vicini che possono avere gli stessi prodotti,
  • acquistare più prodotti in una sola volta,
potrebbero essere piccole ma fondamentali scelte per minimizzare il nostro impatto climatico, nonché per garantire econtribuire all’esistenza di una rete socio-economica vivace sotto casa nostra.
 
 
L'UNICA LIBERTA' CHE CI RIMANE E' CAMMINARE ...STIAMO DIVENTANDO UNA GENERAZIONE DI FORREST GUMP
 
Il Cai (Club Alpino Italiano) sezione di Imola mette in programma ogni settimana nuovi programmi, escursioni interessanti e corsi di avviamento agli sport della montagna e dell'avventura.
I
MPORTANTE: la ginnastica presciistica è stata sospesa dal lockdown nazionale: clicca qui per vedere un tutorial che ti consente di eseguire  gli esercizi comodamente a casa

 ImolanordicwalkingSanterno propone corsi e nuove attività.
 
 
E' anche e soprattutto un periodo di riflessione  -  questo stop ci disturba e ci rende nervosi  -  sentiamo il bisogno di fare attività e qualunque cosa facciamo ci sembra sempre poco.
 
Oggi, nell'intervallo del mezzogiorno sono andato a funghi e ho concentrato gli occhi e la mente sulla ricerca, ho fiutato gli odori del bosco, ho immaginato l'acqua che cadeva e bagnava la terra per raggiungere il micelio sepolto in profondità dove i funghi che stavano nascendo sollevavano il terriccio per uscire allo scoperto.
Ho lasciato i sentieri e mi sono arrampicato sulle rive erbose e umide dove il fango e l'argilla disegnavano rivoli d'acqua, ho trovato i nascondigli ed i luoghi dei funghi e mi sono sentito libero e felice ma, quando mi sono seduto nuovamente alla scrivania nel pomeriggio, la mente ha iniziato a correre lontano, i pensieri si sono organizzati sotto forma di ragionamenti e sono tornati ad affollarsi i punti interrogativi e le domande,
e per ogni risposta nuove domande nascevano...
 
 
ando la Filosofia era la madre di tutte le scienze
 
"Così era nata la filosofia: la filosofia significava andare in piazza e insegnare alla gente come si fa il buon governo, come si conduce bene l'anima, come si rispetta la natura. La filosofia era nata per questo: insegnare agli uomini queste cose. Socrate faceva così, andava in piazza e parlava con la gente. Poi dopo la filosofia si è arroccata, è diventata una cosa accademica, autoreferenziale, una dottrina."
 
"E se "filo-sofia" non volesse dire "amore della saggezza" ma "saggezza dell'amore", così come "teologia" vuol dire discorso su Dio e non parola di Dio, o come "metrologia" vuol dire scienza delle misure e non misura della scienza?"
 
"Perché per filosofia questa inversione nella successione delle parole?
Perché in Occidente la filosofia si è strutturata come una logica che formalizza il reale, sottraendosi al mondo della vita, per rinchiudersi nelle università dove, tra iniziati si trasmette da maestro a discepolo un sapere che non ha nessun impatto sull'esistenza e sul modo di condurla?"
 
La filosofia è lo studio di tutte le cose allo scopo di comprenderne, l'origine, la natura ed il fine. Tale studio avviene attraverso procedimenti razionali basati sulla logica concettuale. Si differenzia dalle scienze che invece si occupano di studiare singoli settori del sapere, avvalendosi della logica matematica e del metodo empirico.
La filosofia è stato per lungo tempo l'unico metodo della ricerca scientifica esistente prima che venisse adottato il metodo empirico ossia sperimentale e, a tutti gli effetti, era il metodo che un tempo si usava per rispondere a qualsiasi domanda. La differenza sta nel fatto che la filosofia faceva uso delle semplici intuizioni associando alla logica il metodo deduttivo ed induttivo, mentre la scienza, senza la conferma del dato esperienziale/sperimentale ottenuto in laboratorio e associato al calcolo statistico e probabilistico, non ritiene che esista alcuna prova concreta di una nuova scoperta.
Il metodo deduttivo è un processo conoscitivo che conduce dal generale al particolare. Nel metodo deduttivo lo scienziato, usando la logica ed il ragionamento, parte dai principi generali per arrivare all'enunciazione di leggi in grado di spiegare fenomeni particolari (es. avendo a disposizione sacchi di vari colori che risultano pieni di palline aventi il colore del sacco che le contiene, si deduce che, in generale sacchi colorati contengano tutti palline del colore del sacco).
Nel metodo induttivo lo scienziato parte dall'osservazione di fenomeni particolari e concreti per giungere all'enunciazioni di leggi generali ed universali in grado di spiegare anche gli altri fenomeni simili (es. avendo un sacco pieno di palline, dopo averne estratte 10 di colore blu si ipotizza che anche tutte le altre siano dello stesso colore).
 
I dati che emergono da questi due metodi devono comunque passare il vaglio del ragionamento logico che metterà in dubbio sia il principio generale per cui i sacchi colorati contengano tutti in particolare palline dello stesso colore, che  il principio particolare per cui il rilevamento di 10 palline blu all'interno di un sacco determini che in generale anche le altre palline del sacco siano dello stesso colore. La filosofia, non contenta di questi risultati provvisori e potenzialmente fallaci, continuerà la ricerca estendendo il ragionamento a principi più generali di causa/effetto e all'analisi di altri elementi o fattori apparentemente collaterali ma evidentemente centrali nella ricerca della verità dei dati e delle evidenze pratiche risultanti.
 
La statistica è una disciplina che ha come fine lo studio quantitativo e qualitativo di un particolare fenomeno che presenta caratteristiche uguali o simili in più campioni restando comunque in condizioni di incertezza o non determinismo cioè di non completa conoscenza di esso o di parte di esso (es. verificando che l'esperienza ci dice che, dal momento che il contenuto di un sacco è interamente composto da palline blu, mentre gli altri sacchi sono pieni di palline di altri colori, statisticamente e senza contarle, è preponderante la quantità delle palline blu sulle palline di altri colori).
Il calcolo delle probabilità si propone di associare ad ogni evento un numero, denominato probabilità dell'evento, che consente di esprimere quantitativamente il grado di fiducia sul verificarsi dell'evento (es. quando la statistica afferma che statisticamente e senza contarle, è preponderante la quantità delle palline blu sulle palline di altri colori, il calcolo delle probabilità esprime una riserva su tale affermazione limitandosi a dire che probabilmente, secondo una formula matematica che dovrà desumere maggiori dati rispetto alla consistenza numerica delle altre palline, il numero delle palline blu sarà maggiore).
 
I dati sperimentali eleborati dalla statistica e dal calcolo delle probabilità non hanno possibilità di essere valutati da una logica razionale ma solo da una logica matematica che esclude dal ragionamento molti degli effetti paralleli e delle concause che si generano in corso di osservazione.
Il principio di indeterminazione da un punto di vista concettuale significa che l'osservatore, cioè lo scienziato che fa la misura, non può mai essere considerato un semplice spettatore, ma che il suo intervento, nel misurare le cose, produce degli effetti non calcolabili, e dunque un'indeterminazione che non si può eliminare.
 
Il mondo delle Scienze che è composto da tanti campi di studio e da altrettanti ambiti applicativi che investono in maniera sempre più pervasiva la nostra vita, trova proprio nella Filosofia il suo punto di origine. Senza il procedimento razionale del pensiero logico, introdotto nella Storia dell’umanità dagli antichi greci, la Scienza come specifica forma di sapere non esisterebbe.
I primi pensatori chiamati “Naturalisti” proprio perché si interrogavano sulla Natura (nel senso di realtà prima e fondamentale) e sulla sua origine, ricercavano un principio primo da cui far derivare tutta la realtà. Talete, Anassimandro e Anassimene, nel VI secolo AC., diedero inizio all’avventura del pensiero filosofico. Per gli antichi greci filosofia e scienza erano sinonimi: filosofo era colui il quale osservava la Natura per cercare di carpirne i segreti. I primi filosofi, infatti, oltre a riflettere sul principio primo di tutte le cose e sul senso del “tutto”, si dedicarono ad una serie di misurazioni di tipo scientifico molto avanzate considerando la tecnologia disponibile ai tempi. Gli antichi greci, con l’utilizzo della Filosofia, hanno dunque impresso un carattere del tutto peculiare alla civiltà occidentale che ha indirizzato tutto il suo sviluppo storico, fino ai nostri giorni. L’amore, ininfluente nel campo della conoscenza da cui nasce la filosofia e quindi la scienza, prende le mosse dalla meraviglia con cui Aristotele definiva la molla che dà il via all’indagine di un fenomeno che colpisce e appare irrisolto, un vero e proprio problema da risolvere:
 
...risulta che il nome che è oggetto della nostra indagine si riferisce ad una unica e medesima scienza: essa deve indagare i principi primi e le cause: infatti, anche il bene e il fine delle cose è una causa.……..Infatti gli uomini hanno cominciato a filosofare, ora come in origine, a causa della meraviglia. Da principio restavano meravigliati di fronte alle difficoltà più semplici, in seguito, progredendo a poco a poco, giunsero a porsi problemi sempre maggiori: per esempio i problemi riguardanti i fenomeni della luna e quelli del sole e degli astri, o i problemi riguardanti la generazione dell’intero universo. Ora, chi prova un senso di dubbio e di meraviglia riconosce di non sapere; ….Cosicché, se gli uomini hanno filosofato per liberarsi dall’ignoranza, è evidente che ricercarono il conoscere solo al fine di sapere e non per conseguire qualche utilità pratica.
FILOSOFIA = CONOSCERE x SAPERE x RICORDARE
che siamo legati agli altri uomini attraverso la terra, l'acqua, il cosmo e qualunque altra cose esista
Bisogna uscire dalla palude del mondo moderno in cui la pubblicità generalista e mistificatrice di una catena di supermercati elenca fra i valori da perseguire l'etica, la convenienza, la sicurezza e il risparmio come se fossero categorie uguali o simili per peso, senso e importanza.
Bisogna usare la Logica Induttiva per partire dal nostro "particolare" e trovare nuovamente la meraviglia che tanta strada ha fatto compiere all'uomo nel corso dei secoli.
Bisogna avere la Saggezza dell'Amore per portare il progresso e la scienza entro un argine in cui siano preservati i valori di solidarietà e condivisione che ci tengono uniti come un unico popolo innamorato di sè e degli altri a livello planetario.
Bisogna sviluppare l' Amore per la Saggezza per rapportarci agli altri uomini e condividere l'esistenza e la vita stessa con tutte le forme e le essenze della biosfera di cui facciamo parte.
 
 
Un mondo da reinventare
.     pensieri e parole di uomini e professori...
 
Gli esseri umani pensanti, ossia degli uomini e le donne che vivono consapevolmente e senza sensi di colpa la "prima trasgressione della storia" con cui è stato infranto l'archetipo dell'obbedienza (il peccato originale), si trovano ogni giorno nella necessità di scegliere i propri comportamenti, le forme ed i modi delle proprie comunicazioni ed i propri obiettivi. Tale scelta è in coerenza con i messaggi e gli stimoli dell'istinto e delle sensazioni che giacciono inascoltate nella profondità del corpo e della mente in alternativa alla adesione cieca e acritica al modello moderno di sapere tecnologico e scientifico che tenta di sostituirsi alla Natura ovvero a Dio  e alle sue manifestazioni nella previsione e nella gestione dell’imprevedibile.
E' quindi importante che, almeno tutte le persone consapevoli, siano coscienti che il "sapere tecnologico" si fonda unicamente sulla necessità di contenere e gestire in forma politica l’angoscia degli uomini e la paura dell’imprevisto (la contingenza della pandemina da covid19 ha messo in evidenza la fragilità del mondo moderno che deriva dalla paura della morte che si può materializzare anche attraverso una malattia stagionale in grado di attraversare più e più volte l'intero pianeta).
Sapere e conoscere attraverso la scienza ed i sui strumenti rappresenta dunque il tentativo di superare la paura. E la scienza e la tecnologia vengono progressivamente sostituite a Dio nelle preghiere e nelle speranze degli uomini.
I bambini, che non conoscono ancora le connessioni che tengono assieme le cose, le persone e gli accadimenti più semplici, sono continuamente in allarme; gli adulti che non riescono a percepire questi nessi di relazione, non raggiungono mai una vera maturità psicologica e tentano di raggiungere posizioni di potere che consentano loro di aggirare o abbattere tali ostacoli e le persone che li incarnano per esorcizzare l'insicurezza che li affligge; altri che rimangono impotenti e imbelli di fronte alle incertezze di ogni momento per via dell'ignoranza, subiscono gli effetti di tale condizione sia sul piano fisco che nella psiche sviluppando somatizzazioni patologiche e diverse forme di devianze.
L’uomo che ha trasgredito la "regola" del Paradiso terrestre senza aver compreso ed accettato le moteplici conseguenze, riesce a vivere serenamente solo se prevede e se riesce ad esercitare qualche forma di controllo sulle cose e sulle persone; o, in alternativa, cerca qualcuno o qualcosa che gli dia nuove certezze attraverso nuove regole.
 
Tale conflitto avviene tra l’enigma e la razionalità strumentale che prende origine a sua volta dalla separazione tra anima e corpo ad opera della scienza moderna e che oggi, nel trionfo della tecnica, è giunta al suo parossismo.
Ma il sapere è davvero una ricerca della verità? La risposta è no.
Apparentemente il simbolismo non può far altro che accrescere la distanza cognitiva tra il soggetto e l’oggetto e Platone afferma che se vogliamo istituire un linguaggio universale, dobbiamo anzitutto scardinare il simbolo in quanto per conoscere l’oggetto nella sua essenza è necessario conoscerlo secondo il principio di identità, liberandoci dei dati psicologici e corporali che insidiano continuamente il processo di costruzione del linguaggio.
Sempre secondo Platone il corpo non informa bene, il corpo inganna e sarebbe necessario istituire un sapere fatto soltanto di numeri ed idee, scacciando il corpo e le emozioni. Tale dovrebbe essere il linguaggio filosofico, fatto di razionalità ed astrazione, col quale si può dire che questa sedia è quel che è, in ogni luogo e in ogni tempo.
Questo è l’Occidente, la cui storia può riassumersi nella lunga istituzione di un sapere fondato sulla separazione dell’oggetto dal soggetto, attraverso il numero, le idee, la negazione.
Il primo importante traguardo di questa storia è il linguaggio scientifico dove l’uomo diventa il giudice che ha come imputato la natura e decide cosa la natura sia e come vada trattata: quindi un fiume è una risorsa di energia elettrica, il suolo è sottosuolo, il lago una riserva idrica ecc.
Il secondo traguardo della storia del positivismo occidentale è il linguaggio tecnologico dove la tecnica è una realtà complessa, che mette insieme gli strumenti, il pensiero e il progetto nella forma più alta di razionalità che l’uomo abbia mai raggiunto, dove non esiste spreco nè sovrabbondanza, c’è perfetta armonia tra mezzo e scopo, essenzializzazione radicale della vita; perché il modello di riferimento della tecnica è la macchina.
L’uomo di fronte alla macchina è un essere profondamente diverso, ed è così che egli, per vivere in armonia con la tecnica da “pastore dell’essere”, si trasforma in “pastore delle macchine”.
L’identità dell'uomo è oramai interamente delegata all’apparato.
La tecnica essenzializza la vita e la natura e si contrappone a tutto ciò che è incomprensibilmente sovrabbondante di simboli, idee e progetti irrealizzabili.
 
La vita, dunque, è incomparabile e incompatibile con la tecnica e viceversa.
Il dato più drammatico è che noi perdiamo il contatto con noi stessi dal momento che la dipendenza dall’apparato ci conduce allo smarrimento, perché ha eliminato tutto ciò che è simbolico, psichico ed emotivo, e con questo ha eliminato l'energia che alimenta la vita con le emozioni, la felicità, i dissapori e le fantasie.
Oggi, non è più la repressione o il senso di colpa che ci affliggono, ma la mancanza di senso, di identità e di conoscenza di sè: la tecnica ci priva di senso e ci precipita nell'angoscia. Ci ostiniamo a cercare il senso alla nostra esistenza come se fosse qualcosa che possiamo scegliere fra mille possibilità mentre la nostra esistenza ha il solo senso di permettierci di seguire giorno per giorno le nostre attitudini e di realizzare ciò che ci riesce meglio cercando di non essere stritolati dagli ingranaggi del sistema, nè di finire nel turbine dell'apparato che ci allontana dalla comprensione di noi stessi.
 
L'esistenza è una dimensione prerazionale, esattamente come il simbolo, così se non entriamo nella dimensione simbolica dell’altro non potremo mai intenderci appieno col prossimo.
La ragione e la razionalità, non sono tutto, ma solo un insieme di regole con cui gestire solo una parte delle relazioni. La ragione galleggia nell’oceano dei simboli diversi per ogni persona, per ogni cultura, per ogni popolo. I simboli sono potenti e i conflitti del nostro tempo lo dimostrano: con le ragioni si può trovare una mediazione ed un accordo, con i simboli no.
La ridefinizione del senso della vita, della cura di sé e l'affermazione pacifica della propria identità dipende così dalla possibilità di trovare un canale di comprensione tra le diverse culture e le diverse persone sul piano simbolico.
Il dialogo, inteso come un conflitto simulato tra due ragioni contrapposte (dia-logos = contrapposizione di logoi) è ciò che costituisce questo canale.
Il dialogo come recupero del senso e della cura di sé è possibile nella misura in cui ci riconosciamo come portatori di quel bagaglio prerazionale che è il simbolico, attraverso quel che James Hillman ha definito come un codice archetipico col quale ci individuiamo e candeziamo la nostra vita.
 
Il pensiero di un maestro in tempo di covid19 - clicca qui
 
Umberto Galimberti, 78 anni, nato e cresciuto a Monza, è filosofo e accademico italiano, e giornalista de La Repubblica.Oltre ad aver rivisitato e reinterpretato, in maniera originale e con taglio interdisciplinare, autori, momenti e aspetti del pensiero filosofico e della cultura in generale, si è concentrato sullo studio del pensiero simbolico. Al centro della sua ricerca è il rapporto tra l’uomo e la tecnica nel mondo contemporaneo.
 
MASSAGGIO: l'esperienza di stare meglio
L'attività dell'Associazione per i soci continua nel rispetto delle regole
Da quando abbiamo iniziato a mettere a disposizione dei nostri soci e degli amici le capacità che abbiamo sviluppato nel corso degli anni nel campo del benessere e della salute abbiamo ottenuto importanti risultati attraverso la pratica periodica del massaggio, dei trattamenti, dell'utilizzo delle argille, degli olii essenziali, del calore, delle piante officinali e di loro preparati.
Per questo, già da tempo, ci mettiamo a disposizione dei nostri soci, prevalentemente negli orari serali, per scegliere assieme i Trattamenti e i Percorsi di Salute più idonei utili a ridare equilibrio e forza al corpo e alla mente.
 
Riflessologia plantare - equilibrare e attivare gli organi e la mente,
Massaggio rilassante - decontrarre e alleggerire muscoli e articolazioni,
Massaggio linfodrenante - sgonfiare tessuti e drenare liquidi,
Massaggio sportivo - tonificare e dare forza al corpo,
Massaggio Metamorfico - equilibrio emotivo, scoperta di sè, training motivazionale ,
Massaggio Indiano - sciogliere ed equilibrare  il sistema muscolo scheletrico,
Massaggio Berbero - detergere, equilibrare e tonificare cute, muscoli e tessuti,
Massaggio Thailandese - decontrarre e sgonfiare muscoli e tessuti, allevia il dolore
Trattamenti con Argille e Oli essenziali - disinfiammare cute e tessuti profondi,
Trattamenti con Pietre calde e Oli Caldi - rilassare e nutrire muscoli/ tessuti,
Trattamenti con gel di Aloe Vera - nutrire e rigenerare cute e tessuti profondi ,
Sauna Finlandese e Infrarossi al sale - drenaggio, sistema immunitario, respiro,
 ++++ Attività sportiva - Trattamenti e Monitoraggio strumentale a cura di biologi e/o medici sportivi per migliorare la resistenza fisica e la risposta immunitaria.
 
N.B. Per diventare Soci la quota annuale è di € 10,00 all'anno - 
 email: paolopausini@libero.it ; iscrizioni e prenotazioni - Paolo 333 6813899
 
ABBIAMO REALIZZATO UN NUOVO SITO WEB CHE SOSTITUISCE E INTEGRA IL  PRECEDENTE, DOVE VENGONO  AGGIORNATI TUTTI I PROGRAMMI

www.labetullasport.it

... lo abbiamo fatto per essere più vicini al mondo che cambia, alle persone che ci frequentano da tanti anni, e a quelli che non ci conoscono ancora

... è un sito che potrà può cambiare ogni giorno e che non parla solo di cose tecniche e sportive ma, attraverso un blog all'interno, parla anche di salute, di benessere, di viaggi, delle attività che fanno stare bene, della felicità e della bellezza, della natura, della vita di ogni giorno e di quella che ognuno potrebbe e dovrebbe costruire per sè.

... è da visitare per curiosità, per trovare delle risposte, per sapere chi siamo e cosa facciamo noi che vi accompagnamo nelle escursioni, nelle attività e negli acqusti utili alle vostre esigenze, ma anche per trovare cose che non si possono certamente acquistare.
IL NATALE CHE SI AVVICINA
CI FA SOGNARE
 
ORARI DI APERTURA - EVENTUALI VARIAZIONI DA CERCARE SUL SITO
 
09,00 - 12,30   tutti i giorni feriali escluso il lunedì
15,30 - 19,00 tutti i giorni feriali
 giorni festivi -  chiusura

N.B. - Nell'ambito del territorio comunale, possiamo effettuare la consegna a domicilio di vari prodotti qualora qualcuno non potesse o non volesse venirci a trovare, anche qualora venisse istituito un lockdown più duro e incisivo.
Per questo servizio telefonare al n° 0542 628511.
 
 
ABBIGLIAMENTO DONNA/UOMO TEMPO LIBERO e ATTIVITA' SPORTIVA
CALZATURE, SCARPE
, SCARPONI e CALZE per CITTA', VIAGGIO, MARE, MONTAGNA, TEMPO LIBERO e ATTIVITA' SPORTIVA, ACCESSORI e ATTREZZATURE, MOSCHETTONI, IMBRAGHI, CORDE, SISTEMI di SICUREZZA per FERRATE, per LAVORO, per l'ALPINISMO, l'ARRAMPICATA SPORTIVA e l'ORIENTERING, OCCHIALI SPORTIVI e da tempo libero
GPS e NAVIGATORI GARMIN A PREZZI SPECIALI, ALTIMETRI e STRUMENTAZIONI ELETTRONICHE per AUTO, MOTO, BIKE e TREKKING, SISTEMI di MONITORAGGIO SPORTIVO per tutte le attività e le discipline,  ABBIGLIAMENTO INTIMO per CITTA', SPORT, TEMPO LIBERO, TREKKING, ALPINISMO, LAVORO, CAPI SPECIALI per usi speciali, ANTI UV , TRASPIRANTE, ASCIUTTO in poche ore
ZAINI per TREKKING, BORSE-ZAINI, ZAINI-VALIGE, ZAINETTI per montagna e usi sportivi, TROLLEY, BORSE, BORSONI, VALIGE per viaggio, ZAINETTI e BORSE per lavoro e uso scolastico,
 
 
ACCESSORI per CAMPEGGIO, BIKE, ESCURSIONISMO e TEMPO LIBERO
SCARPE, SCARPONI, SCARPE da GINNASTICA per alpinismo, montagna, mare e deserto SANDALI, SANDALI per trekking, CIABATTE, PANTOFOLE, PLANTARI
TENDE, SACCHI A PELO, AUTOGONFIANTI, MATERASSINI, DORMIBEN, SACCHI LENZUOLO, LOTUSGRILL, GUANCIALI, FORNELLINI, BORRACCE e ACCESSORI per montagna, mare, bike e campeggio
MANTELLE e OMBRELLI per ESCURSIONISMO e BIKE, ATTREZZATURE per NEVE, ALPINISMO E TREKKING, BASTONCINI, CIASPOLE, RAMPONI, PICOZZE, CASCHI, ACCESSORI per alpinismo, nordicwalking ed escursionismo
REPELLENTI, RETINE e PROTEZIONI per insetti, depurazione dell'acqua,TORCE TATTICHE, COLTELLI, LUCI FRONTALI, BUSSOLE, ALTIMETRI, BINOCOLI, ACCESSORI, LIBRI, MAPPE, CARTINE, GUIDE e CARTOGRAFIE
 
LA PROMOZIONE PROSEGUE
... la nostra informazione è finalizzata ad offrire sempre nuove attività ed occasioni per stare bene e sentirsi bene al di fuori di qualsiasi intento speculativo e di lucro. Se pensi che questa informazione possa essere utile ai tuoi amici ed ai tuoi contatti fai un regalo inviandola a qualcuno di loro affinchè ci conoscano e si crei così un gruppo sempre maggiore di persone interessate e consapevoli. Se non ti interessa cancellati con un clic.
 
 
Questa email è stata inviata a paolopausini@libero.it
Ricevi questa email perché sei iscritto a La Betulla S.r.l.
 
 
 
© 2020 La Betulla S.r.l.